Improvvisamente Lucio ci ha lasciati. Il piccolo grande uomo che ha cantato la vita, l’amore, il dolore e anche la morte ha giocato d’anticipo come ha sempre fatto in tutta la sua vita ed è andato via. Dove? In alcune canzoni del suo ultimo repertorio se lo domandava spesso e adesso la risposta lui ce l’ha. Cosa possiamo fare per ricordarlo se non cantare le sue canzoni. Lo facciamo a pochi giorni dal suo compleanno e fatalmente  a pochi giorni anche della sua dipartita. Abbiamo cantato tante sue canzoni ma il suo repertorio è così vasto e pieno di brani che fanno parte ormai del nostro immaginario e della nostra vita che abbiamo deciso di dedicargli anche quest’anno una serata indimenticabile. Ancora tante canzoni e tanti ricordi cantati e raccontati da Paolo Scheriani, Nicoletta Mandelli e Tonino Scala. Con gioia vogliamo cantare le sue canzoni più belleRidere e commuoverci per tutti i ricordi che ci verranno in mente nel mentre che le canteremo. Vogliamo condividere con voi questo momento perché la sua musica è parte della nostra vita. Un piccolo omaggio a questo grande poeta. Quest’anno poi vogliamo raccontare un Lucio più inedito, più nascosto. Vogliamo provare a capire come Lucio Dalla inventò se stesso attraverso canzoni che magari non sono così conosciute come le sue indimenticabili hit ma raccontano di lui più di certi brani che sappiamo tutti a memoria. Ciao Lucio è un saluto ad un amico che in fondo non ci ha mai lasciati per davvero; è lì, appollaiato sul cornicione di qualche tetto come le sue rondini e fischietta all’aria i motivi che hanno accompagnato la nostra vita.